Pallavolo piemontese, si riprende il 2 marzo a porte chiuse

27-02-2020 00:53 -

In riferimento alla situazione del CORONAVIRUS, preso atto di tutte le determinazioni emerse dalle varie ordinanze Governative e Regionali, la Federazione Italiana Pallavolo in accordo con le Leghe di Serie A Maschile e Femminile ritiene di dover mantenere il blocco di tutti i campionati di ogni livello (Nazionali, Regionali, Territoriali) sull'intero territorio Nazionale fino al 1 marzo 2020.

A far data dal 2 marzo 2020, salvo diverse indicazioni intergovernative circa l'evoluzione della situazione, si potrà procedere secondo le seguenti indicazioni:

- Ripresa regolare di tutti i campionati di ogni livello (Nazionali, Regionali, Territoriali) e delle attività di allenamento senza limitazione alcuna, per le Regioni non direttamente interessate dalle ordinanze governative e regionali;

- Ripresa con la limitazione dello svolgimento a “porte chiuse” di tutti i campionati di ogni livello (Nazionali, Regionali, Territoriali) e delle attività di allenamento nelle Regioni Liguria, Piemonte, Emilia Romagna, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino e Marche (queste ultime in quanto caratterizzate da sola ordinanza regionale); ad eccezione dei Comuni interessati dalle misure urgenti di contenimento del contagio.

- Stop complessivo dell'attività nei Comuni interessati dalle misure urgenti di contenimento del contagio.

Questa la lista dei Comuni interessati dalle misure urgenti di contenimento del contagio.

Regione Lombardia: Bertonico; Casalpusterlengo; Castelgerundo; Castiglione D'Adda; Codogno; Fombio; Maleo; San Fiorano; Somaglia; Terranova dei Passerini.

Regione Veneto: Vo'.

Area Periferia e Tecnico Sportiva
Organizzazione Periferica
FIPAV Roma


A breve verranno fornite indicazioni sui recuperi delle gare e sulle modifiche all'indizione campionati. Riprenderanno anche tutti i corsi.

Tutto questo, salvo ulteriori indicazioni della Regione Piemonte.

Gianni Panzarasa
Presidente C.T. Ticino Sesia Tanaro



Fonte: FIPAV Roma