CEV: Igor in semifinale di Champions

04-03-2021 08:57 -

La Igor Volley bissa l’1-3 di Istanbul e conquista per la seconda volta consecutiva l’accesso alle semifinali di Champions League. Le azzurre sfatano anche un tabù: per la prima volta, infatti, conquistano un successo casalingo nella fase a eliminazione diretta contro una formazione turca. Premio MVP del match a capitan Chirichella, decisiva in più riprese dell’incontro.
Novara in campo con Hancock in regia e Smarzek in diagonale, Chirichella e Washington al centro, Bosetti e Herbots in banda e Sansonna libero; Fenerbahce con Vargas opposta ad Aydemir, Babat e Toksoy centrali, Mihajlovic e Robinson schiacciatrici e Yilmaz libero.
Hancock forza subito il servizio e fa 6-0 con due ace, mentre le ospiti (prive di capitan Erdem e reduci da una settimana di “stop” a causa di contagi da Covid-19 in squadra) faticano a ingranare e Novara vola 13-3 con Smarzek e Herbots sugli scudi. Terzic ferma invano il gioco (17-6) ma nel finale Novara non rallenta e si porta 25-16 con la diagonale vincente di Smarzek.
Smarzek fa subito il break a muro e in attacco (3-1) e una doppietta di Washington costringe al timeout Terzic sul 7-3; le turche si scuotono e rientrano 9-8 (Toksoy), mettendo la freccia poco dopo con il muro di Mihajlovic (12-13) ma Novara si affida a Washington che prima controsorpassa in fast (16-15) e poi fa break a muro (18-16) sulla connazionale Robinson. Di fatto è il sigillo sul set e sulla qualificazione, con il break che prosegue fino al 21-16 e il Fenerbahce che perde il ritmo: Herbots conquista il set ball in maniout (24-17) e un primo tempo di Chirichella manda le azzurre sul 2-0 e in semifinale (25-18).
Ospiti con Busa in sestetto e partenza lanciata (1-8) mentre Novara fatica a ingranare, tanto che sul 4-12 Lavarini si gioca la carta Daalderop in banda. Dentro anche Populini e Zanette e l’opposto azzurro fa 8-16 in maniout ma Novara fatica a rientrare, con le ospiti che si portano +9 con l’attacco di seconda di Aydemir (12-21) che è il preludio alla fine del parziale. Populini è l’ultima ad arrendersi (15-23), poi la neoentrata Kestirengoz chiude i conti in diagonale (16-25).
Formazioni in campo con sestetti rivoluzionati nel quarto parziale (tra le azzurre dentro anche Battistoni e, in corsa, Napodano), con Novara che va subito 3-0 con due punti di Daalderop e l’olandese poco dopo fa anche 7-2 in battuta, costringendo Terzic al timeout. Zanette macina punti (12-5, maniout) e ancora Daalderop avvicina il traguardo (16-6) mentre il Fenerbahce ferma invano il gioco. Chiude, senza ulteriori scossoni, un ace di Chirichella sul 25-11.
In semifinale, sarà derby italiano contro Conegliano: le venete hanno superato nel doppio confronto le toscane di Scandicci (doppia vittoria 2-3 all’andata e 3-0 in casa).
Alessia Populini (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Sono davvero felice di aver potuto contribuire a questo risultato prestigioso per la società e per la squadra. La Champions League è un torneo bellissimo, io partecipo per la prima volta e mi sto godendo tutte le emozioni di questa competizione. Ora guardiamo avanti, faremo di tutto per prolungare ancora la nostra avventura”.
Stefano Lavarini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Siamo molto felici di aver raggiunto questo traguardo, credo che a far la differenza sia stato l’approccio con la squadra che ha spinto subito forte e ha messo la partita sui giusti binari. Ora ci godiamo il successo e poi ci mettiamo a lavorare per la Coppa Italia: la prossima settimana ci aspetta una sfida importante con Firenze, con in palio la Final Four”.

Igor Gorgonzola Novara - Fenerbahce Opet Istanbul 3-1 (25-16, 25-18, 16-25, 25-11)

Igor Gorgonzola Novara: Populini 5, Herbots 11, Napodano (L), Zanette 8, Battistoni, Bosetti 6, Chirichella 7, Sansonna (L), Hancock 3, Bonifacio, Tajè ne, Washington 8, Smarzek 8, Daalderop 10. All. Lavarini.

Fenerbahce Opet Istanbul: Yilmaz (L), Robinson 3, Sengun 1, Cetin (L) ne, Babat 7, Vargas 17, Busa 1, Toksoy 8, Mihajlovic 6, Kurt 1, Aydemir 1, Kestirengoz 4. All. Terzic.

MVP Cristina Chirichella




Fonte: Ufficio Stampa Igor Novara