B1F: Igor, vittoria in rimonta su Parella

02-04-2021 20:42 -

Una grandissima rimonta nel primo set e una bella battaglia. Contro Volley Parella Torino per le Igorine arriva il bis: vittoria in trasferta 0-3 (18-25; 20-25; 15-25) nella quinta giornata di recupero e altri tre punti importanti data la possibilità di poter chiudere la prima fase di campionato al secondo posto.
In campo ci sono Frigerio e Costantini al centro, Gallina e Bolzonetti schiacciatori, Nardo opposto, Bartolucci in regia e Tellone libero.
Dopo un avvio equilibrato (3-3), le padrone di casa provano a spingere (8-5), le Igorine sono brave a impattare 8-8, ma Parella sigla il 15-12 e Ingratta chiama la pausa. Scappa ancora Parella (16-13) e sul 18-13 è ancora pausa per la Igor Volley. Una pausa che fa benissimo alle Igorine: da qui inizia una rimonta meravigliosa, nella metà campo di difesa non cade più nulla e la vittoria della prima frazione arriva con un mega parziale di 0-12 che vale il 18-25.
Parte meglio la Igor nel secondo set (3-6 e poi 4-10). Parella strappa qualche punto e sul 12-15 è Ingratta a chiamare la pausa. Le padrone di casa proteggono il campo e di là la mettono a terra tanto che arriva anche il sorpasso 17-16. È battaglia punto a punto, per la Igor è ancora time out sul 20-19 e come prima al rientro è dominio Novara: Nardo va in battuta e poi chiude con un ace (20-25).
Igorine cariche nel terzo set (4-7 e 8-14). Come nella seconda frazione Parella cerca di rosicchiare punti, le novaresi fanno valere il muro e prima è 11-18, poi 13-19. Il ritmo è quello delle igorine e un altro muro sancisce la vittoria: 15-25.

Volley Parella Torino - Igor Volley Trecate: 0-3 (18-25; 20-25; 15-25)

Parella: Zapryanova ne, Sandrone (L), Ottino 9, Nicchio 1, Forte ne, Tapalaga ne, Nota ne, Farina 10, Morellato ne, Deambrogio 4, Ditommaso 8, Manavella, Maiolo 4. All. Barisciani.

Igor: Orlandi ne, Bolzonetti 18, Gallina 6, Badalamenti ne, Frigerio 4, Bartolucci 4, Picchi, Palazzi, Tellone (L), Sonzini ne, Nardo 9, Costantini 13. All. Ingratta.


Fonte: Ufficio Stampa Igor Novara